7 Ottobre 1922

Mi sento un po’ tua madre e tuo padre, e credo che questo sentimento sia reciproco. Noi siamo diventati una persona sola, Mary. Tu sei entrata nella mia anima, e se io volessi eliminarti, distruggerei me stesso.
Questa relazione non ci appartiene piu’. Non riesco piu’ a immaginare me stesso nell’atto di creare qualcosa se tu non sei presente: un amore dev’essere abbastanza forte da poter sperimentare questa sensazione. Ma penso che il periodo in cui ho sofferto per causa tua miabbia insegnato ad assorbire meglio questa idea.
Penso inoltre che, senza questo periodo di sofferenza, nulla sarebbe tanto intenso e bello come lo e’ adesso.

“Kahlil Gibran - Lettere d’Amore del Profeta (A cura di Paulo Coelho)”

Tu sei entrata nella mia anima, e se io volessi eliminarti, distruggerei me stesso.
Non riesco piu’ a immaginare se tu non sei presente.
Senza questo periodo di sofferenza, nulla sarebbe tanto intenso e bello.

Tags

1 Response to “7 Ottobre 1922”


  1. Gravatar Icon 1 Mase (19 comments)
    Gibran ha un modo di esprimere le cose così delicato e unico che è un piacere ritrovarlo, sempre
    Buon weekend
    un sorriso

Leave a Reply

You must login to post a comment.