26 Novembre 1911

Mia amata Mary, sarà un autentico Giorno di Grazia, perché stai venendo qui! Pensavo di invitarti personalmente, ma ho avuto paura di sentirmi rispondere con un “No”, e ho pregato a Charlotte di farlo per me. Mi ha detto che hai accettato.
Allora, durante tutti questi giorni non ho fatto altro che mettere in ordine la casa. Sto riordinando i mobili, ma, insieme, sto ripulendo le cose antiche del mio cuore e dei miei pensieri, liberandoli da vecchie ombre che non devono esserci più.
Forse l’allontanamento che siamo stati costretti ad accettare durante questi giorni è stato benefico: le cose molto grandi si possono vedere solo a distanza.

“Kahlil Gibran - Lettere d’Amore del Profeta (A cura di Paulo Coelho)”

Sto ripulendo le cose del mio cuore, liberandoli da ombre.
Le cose molto grandi si possono vedere solo a distanza.

Tags

2 Responses to “26 Novembre 1911”


  1. Gravatar Icon 1 Sara (6 comments)
    sei molto sensibile, quando ci siamo incontrati non l’avevo capito, ma leggendo il tuo blog da allora (due anni ormai) qualcosa e’ saltato fuori.
    non e’ moralismo.
    saluta tua sorella! =)
  2. Gravatar Icon 2 Agaponeo (155 comments)
    Grazie per il commento, ne sono grato, e grazie per il complimento…

    [quote post=”296″]non e’ moralismo.[/quote]
    Solo non ho capito questo :)

Leave a Reply