Archive for the 'Love' Category

Per me e’ giusto

Oggi ho conosciuto un bella coppia di argentini, sposati da 35 anni, ed ancora tanto felici. Chiacchierando de più e del meno, arrivato a condividere che il mio cantante preferito e Leonardo Favio, siamo entrati in un’onda di racconti molto interessanti. Logicamente, per me in questo momento, in questa mia fase o periodo, come si voglia dire, il tema più a cuore è lo stesso cuore. Si, il tema che mi gira e rigira nella testa è l’amore. Ma non solo l’amore in generale, ma l’amore che sento per certe persone.
Ci siamo trovati molto d’accordo con i vari corollari e le varie regole che vengono e sono gestite dall’amore.
Non che nell’amore ci siano leggi, ma si ci sono forme, o meglio a mio parere, leggi o forme assolute. E già, assolute perché anche se vogliamo credere il contrario, o pensiero collettivo, si sa che non sono vere.

Con la suddetta coppia, sono stato rassicurato (anche se non e la parola più corretta), ovvero trovato che non sono l’unico a pensarla cosi (si intende il mio modo di vivere l’amore). Rassicurato non e giusto perché non ho bisogno di ciò, ma nei momenti do fragilità, vogliamo trovare parole di conforto, dicendoci che quello che abbiamo fatto non è sbagliato.

Per me è giusto cosi. Forse per molti non è cosi, perché tutti abbiamo i nostri punti di vista. Ma vedere, che non sono l’unico a vederla cosi, mi fa sentire leggermente sollevato.

Le mie azioni, quello che in questo momento sto facendo, e quello che ho fatto in questi giorni, forse non porteranno il risultato da me aspettato, forse si… questo e’ solo da vedere.
Fatto sta, che sono (leggermente) sereno, perché ho messo tutte le mie carte nel tavolo, mi sono aperto completamente, e ho espresso tutto quello che dovevo e potevo dire. Perché? Semplicemente perché voglio essere sincero prima con me stesso, cosi da poter essere con gli altri. E perché, se prosegue tutto nel bene, allora sarò contento molto felice, se non va come da me sperato… beh posso dire che ho provato fino in fondo, che non mi sono tirato in dietro e che non mi sono tenuto cose nascoste… ci ho provato con tutto me stesso, e secondo me, questo e’ l’importante… provarci.

Adesso solo il tempo saprà dire cosa faro, e cosa succedere…
Ma non resterò a braccia crociate aspettando il tempo passare… devo fruttate al meglio il tempo che intanto passa.

Mi sento…

… come se si fosse conficcata una lama nel petto

Primavera

Primo Giorno di Primavera Google

Oggi e’ il primo giorno di primavera… Che bello…

E con esso, ha riportato a me cose perdute… perdute da tanto tempo…
Dopo l’attesa di ieri, posso dire che tutto e’ andato a buon fine…
ma diciamo, non buon “fine”, ma più che altro un buon inizio… adesso con il tempo… piano piano si ricupererà il tempo perso da tanti anni…

Anche se, son contento che sia successo adesso e non prima…
Forse tutte le varie esperienze che ho fatto, in tutti gli ambiti, hanno aiutato a trasformare la persona che sono… e adesso, più sono io e più so cosa voglio… (spero)

Comunque… sono contento… molto contento…

Baciami

Baciami 100 e 1000 volte all’ora e più,
se più baciarmi ancora tu puoi;
pareggino le stelle i baci tuoi,
ed il numero lor raddoppia ognora.

Orsetto Giustiniani

Come sempre mi piacciono gli aforismi…
Oggi ho letto un po’ di lettere… sono sempre bei ricordi.. tutti…

Molte volte pensare pero.. che a certa gente ho fatto del bene, ad altre ho fatto del male… e’ strano…
E’ difficile fare solo del bene… capita, forse non volontariamente, forse perché uno non ci pensa…

Comunque, a prescindere da le varie poche strade che fin’ora la vita mi ha fatto percorrere, sono tranquillo delle scelte che ho fatto…
Nessuna e’ sbagliata, ma semplicemente mi hanno fatto percorrere un’altra strada…
Forse alcune cose le avrei cambiato… forse no.

くるみ


Mr. Children - くるみ

Vi vorrei chiedere di ascoltare questa canzone e dirmi cosa vi suscita, cosa sentite dentro di voi.
Senza darvi per ora la traduzione del testo…

Tutte le canzone ci provocano emozioni, alcune più di altre…

Personalmente questa canzone mi fa’ sentire melanconico, ed il cuore diventa piccolino…
Vorrei sapere cosa sentite voi…
Continue reading ‘くるみ’

Graffiti Geek

Bellissimo Graffiti geek

amor

C’e’ una bellissima parola… chi la riconosce al volo?

Credo che difficilmente qualcuno la veda a colpo d’occhio…
Continue reading ‘Graffiti Geek’

N @ San Valentino

Queste sono delle cartoline publicitarie…
Vediamo chi riconosce queste 2…

Pieces Heart Rigth Heart

Solo alcuni…
Continue reading ‘N @ San Valentino’

Fiesta del Amor y la Amistad


Feliz “Fiesta del Amor y la Amistad” a todos…

Felice “Festa dell’Amore e dell’Amicizia” a tutti…

Sant Jordi

[Español]
Antes que nada, quiero mandar un saludo a Mariola, y todo el grupo de españoles, con los cuales nos divertimos mucho…

Saludos…

[Italiano]
Ieri sera, al lavoro… parlando un po’ di “San Valentino”… (noi sempre l’abbiamo chiamata “Festa dell’Amore e dell’Amicizia [Fiesta del Amor y la Amistad]) … comunque parlando di questa festività, molto prossima (domani), “Lorena” (compagna del lavoro) mi ha raccontato invece di un’altra festa, molto relazionata agli innamorati ma che si festeggia a “Barcellona”…

E’ proprio la Festa di “San Giorno“, che a Barcellona si chiama “Sant Jordi“…

Principalmente mi ha raccontato della “Leggenda del Drago”, che e’ molto simile in ogni posto… ed interessante e’ stato vedere come sia molto diffusa questa leggenda in tutta Europa… ed anche in Giappone (anche se con altri personaggi)…

La Leggenda Aurea, scritta dal Vescovo di Genova Jacopo da Varagine fissa la sua figura come cavaliere eroico, che tanto influenzerà l’ispirazione figurativa degli artisti e della fantasia popolare.

Essa narra che in una città chiamata Selem, in Libia, vi era un grande stagno, tale da poter nascondere un drago, il quale, avvicinandosi alla città, uccideva con il fiato tutte le persone che incontrava. I poveri abitanti gli offrivano per placarlo, due pecore al giorno ma quando queste cominciarono a scarseggiare, furono costretti ad offrirgli una pecora e un giovane tirato a sorte.

Un giorno fu estratta la giovane figlia del re, la principessa Silene. Questi terrorizzato offrì il suo patrimonio e metà del regno, ma la popolazione si ribellò, avendo visto morire tanti suoi figli. Dopo otto giorni di tentativi, il re alla fine dovette cedere e la giovane fanciulla si avviò verso il grande stagno per essere offerta al drago.

In quel momento passò di li il giovane cavaliere Giorgio, il quale saputo dell’imminente sacrificio, tranquillizzò la principessina, promettendole il suo intervento per evitarle la brutale morte, e quando il drago uscì dalle acque, sprizzando fuoco e fumo dalle narici, Giorgio non si spaventò, e affrontandolo lo trafisse con la sua lancia, ferendolo e facendolo cadere a terra. Poi disse alla principessa Silene di non aver timore e di avvolgere la sua cintura al collo del drago; il quale prese a seguirla docilmente come un cagnolino, verso la città. Gli abitanti erano atterriti nel vedere il drago avvicinarsi, ma Giorgio li tranquillizzò dicendo loro di non aver timore poiché «Iddio mi ha mandato a voi per liberarvi dal drago: Se abbraccerete la fede in Cristo, riceverete il battesimo ed io ucciderò il mostro».

Allora il re e la popolazione si convertirono e il prode cavaliere, uccise il drago e lo fece portare fuori dalla città trascinato da quattro paia di buoi.

Tratto da Wikipedia (Italiano)

Lei pero, mi ha raccontato un piccolo particolare, che nella leggenda non compare scritta… ed e’ che dopo l’uccisione del drago, il sangue del drago divenne rose rosse, e Sant Jordi prese una e la regalo alla Principessa…

A Barcellona, il 23 Aprile, festa di San Giorgio, gli uomini innamorati regalano una rosa rossa alle compagne, invece le donne regalano un libro ai compagni…

[Español]
En Cataluña la fiesta del Día de San Jorge se generalizó también a mediados del siglo XV. La fiesta se ha convertido con el tiempo en el día de los enamorados: el enamorado regala a la amada una rosa roja. Más tarde se generalizó la costumbre de que, como contrapartida, las mujeres regalaran un libro a sus amados.

Extraido de Wikipedia (Español)

La storia mi piace, ed e’ molto carina…
Dovrò ricordarmi del 23 Aprile ;)

Info @ San Giorgio (Italiano)
Sant Jordi (Català)
Jorge de Capadocia (Español)

7 Febbraio 1912

Oggi il mio cuore è sereno, e le angosce di sempre sono state sostituite dalla calma e dalla gioia: ho visto Gesù in sogno, durante la notte. Lo stesso viso generoso, i grandi occhi che sembravano voler bruciare chiunque lo guardasse, i piedi impolverati, i sandali consumati. E la forte presenza del Suo spirito che dominava tutto con la pace di coloro che sanno affrontare la Vita a testa alta.
Oh, cara Mary, perché non posso sognare Gesù tutte le notti? Perché non riesco a guardare ala mia vita con meta della calma che Lui era capace di trasmettermi nel sogno? Perché non riesco a trovare nessuno su questa Terra che possa essere tanto semplice e affettuoso come Lui?

“Kahlil Gibran - Lettere d’Amore del Profeta (A cura di Paulo Coelho)”

Oggi il mio cuore è sereno.
Perché non riesco a trovare nessuno tanto semplice.

PS: Io particolarmente apprezzo molto le persone molto semplici.