Quien no recuerda…

Oggi, mentre vedevo un programma ti TV (politico), hanno accennato una interessante citazione. La sento e la dico molto spesso, questa citazione ha un significato molto intenso. George Santayana, che disse “Quien no recuerda el pasado, es destinado a repetirlo” (Chi non ricorda il passato, e’ destinato a riviverlo).
Allora la mia mente curiosa voleva sapere un po’ di più su questa persona, e grazie a Wikipedia, l’ho trovato. (L’articolo e’ solo in inglese) Ho fatto un po’ di ricerche, e mi sono letto tutte le sue citazioni. Quelle che piu mi piaciono sono.

Almost every wise saying has an opposite one, no less wise, to balance it. Never build your emotional life on the weaknesses of others. Only the dead have seen an end to war. Advertising is the modern substitute for argument; its function is to make the worse appear the better. The wisest mind has something yet to learn.

Molte altre citazioni di George Santayana… (Inglese) G. Santayana @ Quotationspage.
G. Santayana @ Indiana University-Purdue University Indianapolis (IUPUI). G. Santayana @ Wikiquote.

Per me, la frase ci fa vedere come (quasi) tutte le cose tendono a essere cicliche.
Per noi una situazione, che sia successa a qualcuno o a noi stessa, anche banale che sia, non e’ improbabile che questa succeda di nuovo, gia che anche se noi non siamo i protagonisti diretti della situazione o fatto, accaduto in altri momenti, non vuole dire che la gente che sta intorno a noi non la abbiano gia sperimentato.
Vivendo in una società, dove tutti sono diversi e ultimamente le persone intorno a noi sono tante, le probabilità che capiti “deja-vu” sono tante.
Provateci un giorno a osservare la gente nelle strade, e noterete come molte persone (diverse) faranno lo stesso in vari momenti diversi (e luoghi).

“Siamo l’unico animale che inciampa due volte con lo stesso sasso”

 

By |2017-12-26T09:37:09+00:00March 28th, 2006|Old Blog|Comments Off on Quien no recuerda…

About the Author:

My name is Cristian Bracci, husband and father of a baby daughter, also a gamer since the days of Atari. Beside my work and spending time with my family, the moments that I have free I spend by learning things or playing games.
This website uses cookies and third party services. Ok